ALTERNANZA SCUOLA – LAVORO


La Federazione del Volontariato di Verona, ente gestore del Centro di Servizio per il Volontariato (CSV) di Verona promuove proposte di alternanza scuola-lavoro dedicate agli istituti scolastici di Verona e provincia, per favorire l’incontro tra gli studenti e gli enti del Terzo settore, con particolare attenzione al volontariato e alle associazioni intese come luogo di apprendimento e acquisizione di competenze per gli studenti.


Alternanza scuola lavoro L’alternanza scuola-lavoro, obbligatoria per tutti gli studenti dell’ultimo triennio delle scuole superiori, anche nei licei, è una delle innovazioni più significative della legge 107 del 2015 (La Buona Scuola) in linea con il principio della scuola aperta.

A seconda dell'indirizzo di studio, gli studenti possono occuparsi di mansioni diverse: operative, manuali, amministrative, promozionali, di segreteria, gestione di sportelli per un monte ore generalmente variabile da 40 a 120 ore distribuite in 3 o 4 settimane. Durante il periodo di attività, lo studente è in regola con l’assicurazione prevista dalla legge ed è in possesso degli attestati di formazione generale e di formazione specifica previsti dal Testo Unico sulla sicurezza (D.Lgs. n. 81/2008), che devono essere forniti dalla scuola. Per l'associazione non è previsto alcun onere economico, ma la sola responsabilità della realizzazione del progetto formativo, condiviso con l’Istituto scolastico e il CSV, e l’offerta di ambienti e attività che rispettino la normativa sulla sicurezza.



I Centri di Servizio per il Volontariato del Veneto hanno siglato un protocollo con l'Ufficio Scolastico Territoriale per favorire l'alternanza scuola lavoro degli studenti anche nelle associazioni.

Requisiti per le gli enti del Terzo settore che vogliano ospitare studenti
Gli enti del terzo settore interessati a ospitare studenti devono essere in regola con la normativa sulla sicurezza sul lavoro. In particolare, per lo studente in alternanza scuola lavoro sono previsti i medesimi adempimenti dei lavoratori, ai quali l'associazione è tenuta ad adeguarsi (primo fra tutti la presenza di un DVR). L'associazione ospitante, inoltre, deve individuare uno o più tutor che affianchino lo studente durante l'attività e un programma di attività da concordare con l'istituto.

Per gli istituti scolastici
Il CSV di Verona è disponibile a realizzare laboratori formativi negli Istituti superiori, che possono prevedere: incontri introduttivi sul volontariato e la cittadinanza attiva, incontri in classe con associazioni del territorio, visite studio ad associazioni o attività pratiche con le associazioni (raccolte fondi, raccolte alimentari, volontariato attivo, ecc.).



Per informazioni:
Silvia Sartori – responsabile area Giovani e Volontariato

Tel. 045 8011978 interno 6
s.sartori@csv.verona.it


Per informazioni:
Silvia Sartori – responsabile area Giovani e Volontariato

Tel. 045 8011978 interno 6
s.sartori@csv.verona.it